Pillole allegre del 17 ottobre 2019

  1. I  turisti tedeschi mi mettono tranquillità. Quando li vedo mi infondono calma, sicurezza e anche un pochino di allegria. Non so dire perché ma ho ipotizzato che sia perché mi ricordano un po’ quando ero piccola; perché se ne fregano di essere fighi e alla moda ma prediligono il comfort e la praticità all’aspetto estetico; perché organizzano i loro viaggi alla perfezione e, riuscendo quindi a gestire la maggior parte degli imprevisti, passano il viaggio sorridendo; perché la Germania é bella ma non é difficile restare a bocca aperta appena la si lascia; perché sono persone educate ed esploratori rispettosi.
  2. Il portiere del palazzo in cui vivo ha ventiquattro anni, e si è licenziato per tornare a studiare. Non ha nemmeno finito il liceo. Sorridendo, mi ha detto che oggi sarebbe stato il suo ultimo giorno di lavoro. Quando, sorpresa e triste, gli ho detto che mi dispiaceva, lui mi ha detto di non preoccuparmi perché stava per riprendere in mano la sua vita, e che ‘Man, il mondo sta andando a rotoli ma se studi riesci a stare in piedi’. E penso che abbia ragione. Qualche giorno fa mi aveva chiesto di insegnargli qualche parola in italiano. Una sera, al mio rientro, invece di dirmi buonanotte, forse influenzato dallo spagnolo, mi aveva detto ‘addio’. E io gli dissi che addio si deve dire solo quando si é sicuri che non ci si rivedrà mai più, e che tendiamo a non usarlo perché ha un suono triste anche se si é consapevoli che così sarà. Allora lui si era scusato, ridendo esageratamente e molleggiando le gambe nei pantaloni della divisa di una taglia in più. Quando ci siamo salutati, ci siamo guardati per qualche istante. Lui ha disteso il braccio, con la mano a pugno e con solo l’indice spiegato verso di me, cercando di recuperare quella parola nella sua mente. Io l’ho anticipato e gli ho detto Addio. Lui ha fatto sì con la testa e ha detto Addio. 
Pic by Gillian Lingard

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: